Skip to main content

Centrali idroelettriche

Gli impianti mini e micro idroelettrici rappresentano una soluzione energetica innovativa e sostenibile, in grado di coniugare le esigenze di produzione energetica con il rispetto per l’ambiente.
La loro capacità di generare energia elettrica sfruttando corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni apre nuove prospettive per comunità, aziende agricole e piccoli centri industriali, consentendo un approccio decentralizzato alla produzione di energia rinnovabile.

Vantaggi degli impianti mini e micro idroelettrici

  • Sostenibilità ambientale: questi impianti hanno un impatto ambientale minimo, sfruttando una fonte energetica rinnovabile e pulita. La loro integrazione nel paesaggio è generalmente armoniosa, e l’infrastruttura necessaria limitata.
  • Efficienza energetica e affidabilità: l’energia idroelettrica è una delle più affidabili tra le fonti rinnovabili, data la sua capacità di fornire energia continua, indipendentemente dalle variazioni climatiche stagionali.
  • Vantaggi economici: sebbene l’investimento iniziale possa essere significativo, gli impianti mini e micro idroelettrici offrono un ritorno economico nel medio-lungo termine, grazie alla riduzione dei costi energetici e alla lunga durata operativa dell’impianto.

COSA POSSIAMO FARE PER TE

1. Progettazione, realizzazione e gestione

La realizzazione di un impianto idroelettrico di piccola scala richiede un’accurata progettazione che prende in considerazione la localizzazione, l’analisi idrologica del sito, la selezione delle tecnologie più adatte (come il tipo di turbina) e la stima dell’impatto ambientale.

La realizzazione segue le fasi di progettazione e, previa ottenimento delle necessarie autorizzazioni, comprende la costruzione delle strutture, l’installazione delle turbine e dei sistemi di controllo, e il collegamento alla rete elettrica.

La gestione di un impianto mini o micro idroelettrico richiede manutenzione regolare per assicurare l’efficienza e la sicurezza dell’operatività, oltre al monitoraggio dell’impatto ambientale e all’aggiornamento tecnologico quando necessario.

2. Pratiche autorizzative

Gli impianti mini e micro idroelettrici, sebbene meno onerosi in termini di pratiche autorizzative rispetto a quelli di maggiori dimensioni, richiedono comunque un iter burocratico specifico che può includere:

  • Autorizzazione Unica o autorizzazioni settoriali: a seconda della normativa locale, può essere necessario ottenere una singola autorizzazione che copra tutti gli aspetti del progetto o più autorizzazioni specifiche relative a costruzione, ambiente e utilizzo delle acque.
  • Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA): fondamentale per assicurare che l’impianto non abbia effetti negativi significativi sull’ambiente circostante.
  • Concessioni e permessi: sono necessarie concessioni per l’utilizzo dell’acqua e permessi edilizi per le strutture.

In conclusione, gli impianti mini e micro idroelettrici offrono una combinazione vantaggiosa di benefici ambientali, economici e sociali. La loro progettazione, realizzazione e gestione, seppur impegnative, rappresentano un investimento strategico verso un futuro energetico più sostenibile e autonomo.